“Siamo il Paese dei morti viventi. I politici ci rubano il mestiere”

Marco Presta e Max Paiella al Teatro Olimpico di Roma con “Zombie”
“Siamo il Paese dei morti viventi. I politici ci rubano il mestiere”

Lo zombie è bello perché è lento lento, non come il lupo mannaro che ti divora in un boccone. Lo zombie è lento e barcollante come questo Paese. Ci siamo ispirati a George Romero, ma anche un po’ al Capodanno su Rai Uno”. Marco Presta e Max Paiella non amano molto il politically correct: “Li […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.