Sentenza Rating: S&P incompetente, ci declassò su dati falsi

Sentenza Rating: S&P incompetente, ci declassò su dati falsi

Declassando di due gradini l’Italia il 13 gennaio 2012, l’agenzia di rating Standard & Poor’s non manipolò il mercato e non lo fece neppure con i tre report negativi sulla manovra e sul debito sovrano emessi da maggio a luglio 2011, ma resta confermato il “sospetto” che tutti gli interventi di nei confronti dell’Italia” siano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.