Sangue e populismo, sesso e minorenni: un’accesa campagna elettorale (in Croazia)

Sangue e populismo, sesso e minorenni: un’accesa campagna elettorale (in Croazia)

Dalle feste di Natale alla campagna elettorale, senza soluzione di continuità. Smaltiti allora i gialloni scandinavi, se non altro per la mole, ecco un insolito noir croato ambientato in una tumultuosa vigilia delle urne. Ivan Horvatic è un quarantenne belloccio in grande ascesa. Il suo partito gli ho promesso, in caso di vittoria, la poltrona […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.