Roma, CasaPound e migranti: rivolta dei facchini Tuodì

Lavoratori dei magazzini gestiti dalle coop costretti a turni massacranti con paghe diverse e spesso in nero
Roma, CasaPound e migranti: rivolta dei facchini Tuodì

Immigrati che lavorano in nero con turni da almeno dieci ore al giorno, abusi nell’utilizzo dei contratti di apprendistato, differenze ingiustificate negli stipendi e voci fittizie inserite nelle buste paga. Stando alla ricostruzione del sindacato di base SiCobas, questo è quanto accade quotidianamente nei magazzini romani dei supermercati Tuodì. Il marchio di discount, oggi alle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.