Ribelli senza una causa: meglio il jihad del nizam

Tunisia, il “sistema” non offre giustizia sociale, la rivalsa passa dall’Islam radicale
Ribelli senza una causa: meglio il jihad del nizam

Un siriano, evaso dal carcere jihadista di Deir Ezzor, ha raccontato al magazine Daily Beast: “Nel servizio di sicurezza dell’Isis, i peggiori sono i tunisini; hanno una condotta immorale, sono corrotti e violenti, fanno del male al prossimo in modo gratuito”. Ons Ben Abdelkarim, una donna che lavora ad al Bawsala, una organizzazione non governativa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.