Renzi, l’ultimo comizio non ammette critiche: ma non lo ascoltano più

Le frasi - “Responsabilità di tutti”, dice il premier prima di salire al Quirinale per dimettersi. Ma il partito ormai gli ha girato le spalle (e così lui non li fa parlare)
Renzi, l’ultimo comizio non ammette critiche: ma non lo ascoltano più

“Perché il dibattito non c’è?”. Quando Matteo Renzi finisce di parlare, in direzione Pd, Walter Tocci sale sul palco per prendere la parola. Brusìo. Il segretario è già andato via verso il Colle e il presidente Matteo Orfini chiude la questione: “Verrà fatto dopo le consultazioni”. Il clima, tra i Democratici, è raggelante e raggelato. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.