Raid naziskin, 11 contro uno: “Ragazzo pestato per una maglietta ‘sbagliata’”

Raid naziskin, 11 contro uno: “Ragazzo pestato per una maglietta ‘sbagliata’”

Undici contro uno, naziskin che compiono spedizioni punitive nel pieno centro di Mantova. Cercano un ragazzo, lo trovano, lo picchiano in mezzo alla gente. Mantova sabato sera si è svegliata improvvisamente dal torpore estivo. Erano le ventitré, in via Calvi: siamo in uno dei centri storici più belli d’Italia. Quelle case basse pastello che rimandano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.