“Rai, l’antidoto alle pressioni politiche è solo uno: dimissioni”

Pier Luigi Celli - L’ex direttore di Viale Mazzini racconta trent’anni ai vertici delle grandi aziende
“Rai, l’antidoto alle pressioni politiche è solo uno: dimissioni”

“Io non sono né ingenuo né vergine e la politica da sempre adora distribuire le poltrone con una predilezione per la Rai”. Così Pierluigi Celli ha scritto la Stagione delle nomine, un romanzo che condensa più di trent’anni ai vertici di aziende private e statali. Per ragioni di spazio, l’elenco è parziale: Eni, Olivetti, Omnitel, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.