» Mondo
venerdì 29/07/2016

“Pronti a colpire”: dopo quattro giorni sgozzano il prete

Allarmi inascoltati. I 19enni di Ruen segnalati dai Servizi si scrivevano: “Sangue in chiesa”

Mio figlio è un agnellino, non c’entra con l’attentato nella chiesa. Non ho partorito un diavolo”. Yasmina, la madre di uno dei due carnefici di padre Jacques Hemel, non riusciva a crederci quando gli inquirenti sono andati a farle un prelievo di Dna per confrontarlo con quello del terrorista. Suo figlio Abdel Malik Petitjean era riuscito […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Mondo

Attento, Francesco: i lupi ora ti mostrano i denti

Mondo

Maxi-schermi e cibo gratis il popolo di Erdogan non molla

Venezuela colonia cubana tra ideologia e petrolio
Mondo
La storia

Venezuela colonia cubana tra ideologia e petrolio

di
Il risveglio degli abusati dai preti argentini
Mondo
La polemica

Il risveglio degli abusati dai preti argentini

di
“Sette anni dopo, sindrome siriana in Libia”
Mondo
La storia

“Sette anni dopo, sindrome siriana in Libia”

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×