Passa l’aiutino alla Bonino. Meno firme per le liste

Un emendamento Pd alla manovra riduce a un quarto le sottoscrizioni degli elettori necessarie per candidarsi
Passa l’aiutino alla Bonino. Meno firme per le liste

Dalle prossime elezioni il numero minimo di firme di elettori che devono essere raccolte in ogni singola circoscrizione per candidare una lista sarà ridotto a un quarto rispetto alle soglie imposte dalla legge elettorale del 1957. Due settimane fa, i promotori della lista “+Europa”, costituita dai Radicali di Emma Bonino e da Forza Europa di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.