Paolo Rossi, l’improvvisatore che prende le cose seriamente

Paolo Rossi, l’improvvisatore che prende le cose seriamente

“Ormai io faccio sequel. Come Netflix”, scherza Paolo Rossi fresco di debutto con L’Improvvisatore 2, uno spettacolo-intervista dedicato a se stesso, “un anarchico gentile, i suoi dèi, la rivoluzione e i cazzi suoi”. In scena alla Cooperativa di Milano dal 27 al 31 dicembre (a Capodanno cena e brindisi con gli artisti) e dal 9 […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.