Paolo Borsellino, il diario di un uomo che si aggiorna da quindici anni

Paolo Borsellino, il diario di un uomo che si aggiorna da quindici anni

Quindici anni prima della storica sentenza sulla trattativa Stato-mafia, Ruggero Cappuccio sul palco non aveva già dubbi: “Quando sul territorio ci sono due poteri aspiranti alla sovranità, o nasce una guerra o nasce un accordo. E qui da noi c’è un accordo di guerra o una guerra d’accordo”. Paolo Borsellino – Essendo Stato è uno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.