“Omosessuale” non è un’offesa, i tempi cambiano

“Omosessuale” non è un’offesa, i tempi cambiano

“Nel presente contesto storico” è da escludere che il termine “omosessuale” abbia conservato “un significato intrinsecamente offensivo come, forse, poteva ritenersi in un passato nemmeno tanto remoto”. Lo sottolinea la Cassazione con sentenza numero 50659. Carlo Alberto Chichiarelli, argentino di settant’anni, ex “montoneros”, noto alle cronache capitoline per un credito di 13 milioni vantato al […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.