Ognuno di noi dica no al crimine peggiore

Ognuno di noi dica no al crimine peggiore

Di nuovo. Di nuovo sulle guerre incombe la minaccia di una nuova guerra. Forse ancora più terribile perché potrebbe trasformarsi in uno scontro diretto tra le due superpotenze militari mondiali. Dico “forse” solo perché non credo esista un metro per misurare l’atrocità della guerra se non quello del dolore delle vittime. In Afghanistan, in Iraq […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.