“Odio Philip Roth e tutti gli scrittori moderni. Mio figlio non mi legge”

André Aciman - L’autore di “Chiamami col tuo nome”, da cui è tratto il film di Guadagnino, svela un segreto: “L’idea è nata nella Sant’Ilario di De André”
“Odio Philip Roth e tutti gli scrittori moderni. Mio figlio non mi legge”

“Non riesco più a immaginare Elio e Oliver. Dopo che ho visto Chiamami con il tuo nome di Luca Guadagnino quei due ragazzi hanno i volti di Thimothée Chamalet e Armle Hammer, i due attori. E anche i luoghi, la villa… sono quelli del film. Non più quelli che avevo immaginato scrivendo il romanzo”. André […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.