Ode al compagno Sacconi (contro il ritorno dei prodiani)

Due cose da tenere a mente. La prima: Maurizio Sacconi, ministro con Berlusconi, è in realtà un vecchio compagno socialista sballottato dalle diaspore ideologiche del Novecento (e anche dall’ambizione, supponiamo). La seconda: pochi giorni fa i soi-disant ulivisti (diciamo i “prodiani”) si sono riuniti per ricordare la figura di Beniamino Andreatta, inventore tanto dell’Ulivo quanto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.