Occidente, il nemico del volante accanto

Nella disordinata e inconcludente guerra al terrorismo, per dirla con Noam Chomsky, l’Occidente sembra non soltanto essere disarmato di fronte all’imprevedibilità degli attacchi jihadisti ma è anche ottuso nell’ignorarne o, comunque, nel sottovalutarne gli sviluppi simbolici e le minacce culturali. Mentre Trump scatena la sua tempesta missilistica e ipertecnologica contro la Siria, il salafismo jihadista […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.