“Non volevo diventare la mia brutta copia”

Roy Paci - Dopo sette anni arriva l’album “Valelapena” con gli Aretuska: “Maturo e pieno di nuovi suoni”
“Non volevo diventare la mia brutta copia”

“Cos’è che vale la pena? Avere il coraggio di portare avanti le proprie idee, provare a fare cose che ti somiglino. Ecco, tutto ciò per me Valelapena”. Nella spiegazione del titolo del nuovo disco con gli Aretuska, la torrenziale parlantina di Roy Paci non prova neanche a dissimulare l’orgoglio per i risultati ottenuti in questo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.