Non chiamatela moda: il ballo con Jane Austen è una cosa seria

Ogni anno a Bath, in Inghilterra, viene organizzato un festival in onore della scrittrice: bastano sessanta sterline e si possono danzare Quadriglia e Scotch Dance fino a notte fonda
Non chiamatela moda: il ballo con Jane Austen è una cosa seria

Molto di quello che sappiamo sulla vita sociale dell’Inghilterra a cavallo tra Settecento e Ottocento lo dobbiamo a Jane Austen. Tra pic-nic sul prato, gite in campagna e tè delle cinque, vi è un momento che più di altri è il fulcro attorno cui ruotano i destini delle donne e degli uomini: il ballo. Tra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.