“Non aveva poteri”: Raggi prova a ridimensionare il consulente

L’interrogatorio - La sindaca e l’incarico non formalizzato
“Non aveva poteri”: Raggi prova a ridimensionare il consulente

“Non ha mai preso alcuna decisione, era solo un consulente del Campidoglio senza poteri”. La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata sentita ieri in Procura come persona informata sui fatti nell’ambito dell’inchiesta che ha portato in carcere l’imprenditore Luca Parnasi e ai domiciliari Luca Lanzalone, l’avvocato che per i pm avrebbe messo a disposizione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.