Nigeriani scagionati: Traini si scatena sui muri della cella

Nigeriani scagionati: Traini si scatena sui muri della cella

Dopo aver sentito alla radio della revoca della carcerazione per l’omicidio di Pamela Mastropietro per due dei tre nigeriani arrestati (Desmond Lucky e Lucky Awelima, che restano comunque in carcere per spaccio di droga), Luca Traini ha dato in escandescenze, battendo i pugni e il capo contro le pareti della cella dove si trova. Traini […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.