Malagò spinge via Tavecchio e prova a prendersi il calcio

Disastro Mundial, il presidente lascia. Il capo del Coni: “Commissariare la Federazione”
Malagò spinge via Tavecchio e prova a prendersi il calcio

Giovanni Malagò ha spalancato le sue forti braccia da canottiere: non vede l’ora di mettere le mani sul calcio italiano, anche se potrebbe aver fatto il passo più lungo della gamba ed essere costretto nelle prossime ore a tornare indietro. Costringere alle dimissioni l’impresentabile Carlo Tavecchio, colpevole di non aver qualificato la nazionale ai Mondiali, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.