L’uomo attraverso traumi profondi e sogni grotteschi

L’uomo attraverso traumi profondi e sogni grotteschi

Ogni canzone, una stanza. Una metafora per riflettere su di sé. Traum, dei bresciano-bergamaschi Il Vuoto Elettrico, è un disco che già nel titolo, come progetto, si rivela un po’ “trauma”, un po’ sogno, giacché la parola tedesca questo significa. Trenta minuti di musica sul solco delle trovate soniche degli indie italiani degli anni ’90, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.