L’ultrà suicida della Juventus parlava con 007 e Palazzo Chigi

L’ultrà suicida della Juventus parlava con 007 e Palazzo Chigi

Contatti con Palazzo Chigi, forse con rappresentanti dei servizi segreti. Li intratteneva Raffaello Bucci, l’ex ultras diventato supporter liaison officer per la Juventus, uomo di raccordo tra il club, i gruppi di tifosi e la Digos, morto dopo essersi buttato da un viadotto dell’autostrada Torino-Savona a Fossano (Cuneo) il 7 luglio scorso. Bucci aveva 40 […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.