L’ultima linea di difesa: “Niente pressioni”. Ma il conflitto d’interessi c’è eccome

La Boschi ha certificato il problema disertando alcuni Consigli dei ministri

L’ultima linea di difesa è riassunta in una frase della nota che Matteo Renzi ha diffuso dopo l’audizione del governatore Ignazio Visco: “Mi fa piacere che egli finalmente fughi ogni dubbio sul comportamento dei ministri. Nessuno di loro ha mai svolto pressioni ma solo legittimi interessamenti legati al proprio territorio”. Niente pressioni, quindi tutto a […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.