L’oste spara al ladro (alla schiena) e la Lega si scatena

Il corpo a 10 metri, il commerciante è indagato ma il paese è con lui. Il capo lumbard: legittima difesa sempre
L’oste spara al ladro (alla schiena) e la Lega si scatena

Il ladro che tenta il colpo, il proprietario che imbraccia il fucile, spara e uccide. E di nuovo si ripropone la questione della legittima difesa. Anche se già nel 2006 l’articolo 52 del codice penale era stato aggiornato introducendo il diritto all’autotutela di un domicilio privato con un’arma legalmente detenuta. Prima di questa modifica la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.