L’Inter cinese scopre che Pirelli le dà due spicci

Pressing - Il club, lontanissimo dagli avversari per gli incassi da sponsor, copre il suo in allenamento
L’Inter cinese scopre che Pirelli le dà due spicci

L’è peso el tacòn del buso”, dicono in Veneto: per dire che a volte il rimedio (el tacòn, la toppa) è peggiore del danno (el buso, il buco). E siccome la saggezza popolare non sbaglia, ecco la nuova Inter Made in China, quella targata Suning, alle prese col suo primo tacòn, il suo primo sfondone. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.