» Cronaca
lunedì 06/03/2017

L’epidemia di Augusta, la nuova Taranto siciliana

Territorio distrutto - A pochi chilometri dalle fabbriche si continua a morire di cancro: quasi dieci lutti a settimana. Il parroco Don Palmiro tiene il conto dei caduti: sono oltre novecento
L’epidemia di Augusta, la nuova Taranto siciliana

Stradine secondarie conducono alla contrada. La contrada Piano Ippolito, a quattro chilometri in linea d’aria dalle fabbriche. Oltre le siepi si addensano gli agrumeti. Gli asparagi sui bordi delle trazzere si arrampicano selvatici. Sono miraggi velenosi. Da non cogliere. Augusta è la nuova Taranto. Le narrazioni funebri sono colonne infinite sui muri, sui piloni, otto-dieci […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Italia

Il delitto più infame dello Stato sui corpi

Cronaca

Il “triangolo della morte”

I pm ci riprovano: adesso la fonte del Fatto è Scafarto
Cronaca

I pm ci riprovano: adesso la fonte del Fatto è Scafarto

di
Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento
Cronaca
Racket in Sicilia - Beffa - Erano stati arrestati il 22 gennaio

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento

L’agente provocatore ci serve
Cronaca
L’intervento

L’agente provocatore ci serve

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×