L’Egitto torna in piazza. Retata di giornalisti stranieri

L’Egitto torna in piazza. Retata di giornalisti stranieri

Non arresta i torturatori e gli assassini di Giulio Regeni, però il regime del presidente Abdul Fattah al Sisi è assai sollecito coi giornalisti che si ostinano a voler fare il proprio mestiere: ieri la polizia egiziana ha caricato, lanciato lacrimogeni, compiuto rastrellamenti e fermato almeno 25 cronisti egiziani, 4 francesi, un danese e un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.