Le verità di Trump e lo psico-twitter del suo vendicatore

Cyber-crimine - Mentre Donald affida la politica ai messaggi sul Web, arrestato l’uomo che provocò una crisi epilettica a un cronista critico
Le verità di Trump e lo psico-twitter del suo vendicatore

Il Cyber-crime si diversifica. Nell’era Trump, entra in scena il Twitter-crime: è un’arma politica, spesso a doppio taglio, fra le dita del presidente magnate; ma è pure un’arma vera e propria, cioè uno strumento criminale, fra le dita di suoi fan scriteriati e malintenzionati. Seguendo Newsweek, i media online Usa riferiscono dell’arresto, da parte dell’Fbi, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.