Le società di famiglia sono il grosso guaio della dinastia Renzi

Cambi di nome e di sede ma la ditta è sempre rimasta nelle mani del padre Tiziano, tuttora indagato a Genova
Le società di famiglia sono il grosso guaio della dinastia Renzi

I guai in casa Renzi passano dall’ingresso della società di famiglia. Che negli anni ha cambiato nome, ma è rimasta sempre nelle mani del padre del premier, Tiziano Renzi, della madre, Laura Bovoli, e delle sorelle Benedetta e Matilde. Con qualche socio di passaggio, prima il cognato Conticini e ora Roberto Bargilli, l’ex autista del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.