“L’abbazia di Celestino V recuperata”

“L’abbazia di Celestino V recuperata”

L’Eremo di Santo Spirito a Majella è un esempio, tra tante disperazioni, di quando invece le cose funzionano”. Marco Parini, presidente di Italia Nostra, si riferisce all’abbazia abruzzese del XI secolo, ristrutturata nel 1246 da Pietro da Morrone, il futuro Celestino V, il papa “che fece per viltade il gran rifiuto”, come scrisse Dante, rinunciando […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.