La svolta religiosa di Rat-Man per l’ultimo saluto ai lettori

Chiude la più celebre saga comica del fumetto italiano
La svolta religiosa di Rat-Man per l’ultimo saluto ai lettori

A pagina 135 del volume di 722 pagine che raccoglie l’ultima storia di Rat-Man c’è un dialogo tra il segretario del cattivo e padre Angelini in carcere, prete che da comparsa è diventato comprimario. E che spiega: “Un uomo che dubita è un uomo che cerca la verità”. Nella prima parte dell’opera risuona l’Apocalisse di […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.