La “soldatessa” del Carroccio con una condanna alle spalle

Suo il danno erariale (366 mila euro) per la nomina illegittima dell’ex dg Meocci
La “soldatessa” del Carroccio con una condanna alle spalle

“Io ho sempre avuto un obiettivo: difendere il Nord”. Parla, ragiona e obbedisce come un soldato (anzi, una “soldatessa”, cit. Berlusconi) Giovanna Bianchi-Clerici, classe ‘58 di Busto Arsizio, ex deputata, consigliera Rai, candidata sindaca e componente dell’Autorità garante per la Privacy (in scadenza), forse prossima presidente della Tv di Stato. Sempre e comunque leghista: nel […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.