La procura di Napoli e la moglie di Cesare

La recente deliberazione del Csm che ha portato alla nomina a maggioranza del Procuratore della Repubblica di Napoli offre almeno due motivi di interesse generale. In primo luogo, vi sono stati interventi nei quali sono stati affrontati in modo diretto e non vellutato i punti principali del dibattito che aveva preceduto la sofferta nomina. In […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.