La Guerra civile è (anche) un gioco per signorine

Il sesto romanzo di Laird Hunt racconta la storia di una donna che si traveste per partire al fronte, lasciando a casa il marito e la terra
La Guerra civile è (anche) un gioco per signorine

Io ero forte e lui no, perciò ci andai io in guerra a difendere la Repubblica”. Parla il soldato semplice Ash Thompson della Contea di Darke. Ma è tutta una menzogna, tranne l’uniforme nordista che indossa. Ash in realtà è una donna, Constance, che ha lasciato alla fattoria il marito Bartholomew e si è arruolata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.