la Carta si può cambiare, in meglio

Sono tra coloro che vogliono cambiare la Costituzione. Non ho mai detto che la nostra è la più bella Costituzione del mondo. Anche se è una Costituzione di profonda democrazia e coerenza. Ha il merito di avere tenuto conto dei drammi della storia, dalla guerra alla dittatura, compresa quella trionfante sulle ali di libere elezioni. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.