Kenyatta vincitore nel sangue. A Nairobi “stato di terrore”

Decine di civili (diversi bambini) uccisi negli scontri. L’opposizione accusa il presidente
Kenyatta vincitore nel sangue. A Nairobi “stato di terrore”

Niente di nuovo, sfortunatamente, sotto il sole del Kenya. Ampiamente prevista era la rielezione del presidente uscente Uhuru Kenyatta, che secondo i risultati ufficiali ha ottenuto il 54,3% del suffragi contro il 44% dello sfidante Raila Odinga. Ma prevedibile era anche la violenza successiva. Sono almeno 24 i civili uccisi e 93 i feriti nelle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.