Io inviato dalla Rai per errore sulla tradotta per Amsterdam

Giù dal convoglio - Al confine con la Svizzera fummo svegliati e fatti scendere da un ferroviere con modi da SS. Quella vettura non andava più in Olanda. Ma arrivò subito un collega che ci intimò di risalire immediatamente
Io inviato dalla Rai per errore sulla tradotta per Amsterdam

Mi è capitato di fare una figuraccia, addirittura internazionale. Per lunghi anni, come regista radiofonico, mi ero dedicato in particolar modo alla sperimentazione, tanto sulla parola, quanto sul suono. Avevo avuto anche l’onore di lavorare a lungo al mitico studio milanese di Fonologia, litigando con musicisti del calibro di Berio e Maderna che dello studio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.