Intercettazioni, Renzi è peggio di B.

In Festa - Giulia Bongiorno: “Silvio non le voleva sui giornali, Matteo vieta la trascrizione”
Intercettazioni, Renzi è peggio di B.

Prescrizione, intercettazioni e altre droghe: i temi affrontati da Giulia Bongiorno, avvocato, Henry John Woodcock, magistrato, e Marco Lillo, giornalista del Fatto Quotidiano. “Il governo di Matteo Renzi sta facendo su intercettazioni e prescrizione peggio del governo Berlusconi”: lo hanno ripetuto, ieri alla Festa del Fatto alla Versiliana, sia Bongiorno, sia Lillo, in un incontro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.