Il vero prezzo della cultura

Addio domeniche gratuite? Il ruolo dei musei nella società non dipende da quanto costa entrarci. Gli accessi liberi servono solo a generare file o a premiare i turisti, se tutto quello che cercano i visitatori è un selfie col capolavoro

Vedere il Louvre in 9 minuti e 43 secondi: l’impresa da Guinness dei tre surreali protagonisti di Bande à part di Jean-Luc Godard (poi emulata, in altra chiave, dai loro stanchi epigoni nei Dreamers di Bernardo Bertolucci) rappresenta una forma estrema di “fruizione” del grande museo, parente delle legioni di “selfie con quadro famoso” che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.