Il selfie perfetto non dipende dal telefonino, ma dal chirurgo

Stasera il film di Beatrice Borromeo sul boom degli interventi estetici tra le ragazze italiane. Un seno nuovo come regalo di compleanno: perché le famiglie sanno e, soprattutto, pagano
Il selfie perfetto non dipende dal telefonino, ma dal chirurgo

Non arrivano più portando il ritaglio di giornale con le immagini dell’attrice preferita, chiedendo di intervenire per assomigliarle il più possibile. Oggi dal chirurgo plastico le ragazze, anzi ragazzine, arrivano solo con un telefonino. Dentro, i propri selfie, quelli più riusciti, ma soprattutto quelli manipolati da filtri e app che rendono visi e corpi perfetti. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.