Il premier non offenda il Molise per un Sì: i fatti sono contro di lui

Voleva risparmiare? Poteva accorpare le Regioni o tagliare gli stipendi, senza toccare la Carta
Il  premier non offenda il Molise per un Sì: i fatti sono contro di lui

Esimio Presidente, condivido il Suo appello ad abbassare i toni della campagna referendaria evitando forzature propagandistiche finalizzate a strumentalizzare un argomento, umiliare un territorio o prendere di mira un’istituzione regionale, pur di acquisire con una battuta a effetto un ritorno elettorale. Nel corso delle ultime settimane, a più riprese, ha ritenuto di derubricare la mancata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.