Il mondo perduto dei vinti rivive in Rete

Digitalizzato a Cuneo l’immenso archivio di Nuto Revelli
Il mondo perduto dei vinti rivive in Rete

Quando gli domandavano della storia orale, a proposito delle ricerche sfociate in quelle straordinarie Spoon River del mondo contadino della provincia cuneese che sono Il mondo dei vinti (1977) e L’anello forte (1985), pubblicati da Einaudi, all’inizio ammetteva di “averne ignorato l’esistenza”. Come ricorda Mario Cordero nel volume Il testimone, Nuto Revelli (Cuneo, 1919-2004), ufficiale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.