Il ministro alla Giustizia in pectore dava consigli a una società-truffa

Matthew Whitaker - Trump lo ha scelto per sostituire Jeff Sessions e disinnescare il Russiagate
Il ministro alla Giustizia in pectore dava consigli a una società-truffa

È messo lì per tappare un buco, perché James Sessions, il segretario alla Giustizia più bistrattato dal suo presidente nella storia dell’Unione, mercoledì sera s’è dimesso su richiesta, o meglio ingiunzione di Donald Trump, che non vedeva l’ora di cacciarlo con il suo iconico You’re fired!. Ma Matthew G. Whitaker, 49 anni, potrebbe pure restarci, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.