Il governo e i soldi all’estero. Porte riaperte agli evasori

Proroga per il rientro dei capitali. Un favore ai furbetti dei “Panama papers”
Il governo e i soldi all’estero. Porte riaperte agli evasori

Anche quest’anno sarà possibile far emergere i capitali nascosti al fisco all’estero senza grossi patemi d’animo. Sono i conti pubblici che lo richiedono e in particolare la necessità di recuperare un paio di miliardi per la prossima legge di stabilità. Gli evasori ringraziano, il regalo è servito: è la cosiddetta voluntary disclosure, per la quale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.