Il ferrarista che umilia il disabile merita forse la cittadinanza?

Caro Furio Colombo, a me sembra che l’occupare di proposito (ovvero sapendolo) lo spazio di parcheggio di un disabile, sia un atto vile e barbaro che però non è un reato. La pena (una multa) è ovviamente mite. Ma come colpire l’estrema violenza dell’usurpatore che, avvertito, non se ne va, insulta e spintona? Barbara   Il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.