Il contadino Cédric salva i migranti e finisce alla sbarra

Nelle Alpi Marittime lo chiamano “lo Schindler dei profughi”
Il contadino Cédric salva i migranti e finisce alla sbarra

Lo Schindler dei migranti”. In Val Roya, subito oltre i crinali delle Alpi Marittime, dopo il confine con l’Italia, i suoi amici lo chiamano così. Ma oggi in tribunale Cédric rischierà una condanna a cinque anni di carcere. L’accusa: favoreggiamento di soggiorno irregolare. Cédric Herrou non è un passeur, né uno scafista, ci tiene a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.