“Il balletto per l’Algida, papà Baudo e il no alla Dc: ecco i miei miracoli”

Mamma sarta, i sogni, i provini. E la convention che le cambia la vita
“Il balletto per l’Algida, papà Baudo e il no alla Dc: ecco i miei miracoli”

Nata ai bordi di periferia: “Da via Prenestina, Roma sembrava lontanissima. Intorno c’era campagna a perdita d’occhio e da bambina pensavo che a farmi ascoltare da quelli che nel mondo dello spettacolo contavano qualcosa, non sarei arrivata mai”. Lorella Cuccarini nota come “a cinquant’anni le cose si vedano meglio che a venti”. L’età che aveva, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.