I veri numeri del lavoro: in Italia è cresciuto solo quello povero

I posti persi nella crisi recuperati tutti nelle fasce più basse dei salari. E il saldo resta negativo
I veri numeri del lavoro: in Italia è cresciuto solo quello povero

Come va il lavoro in Italia? Non basta – come fa il governo o le opposizioni – contare i posti. Ci sono impieghi buoni e impieghi cattivi, accettati forse solo perché alternative non ce n’erano. Di che tipo, allora, sono quelli creati nella fragile ripresa italiana? Praticamente tutti a basso salario. La risposta sconsolante arriva […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.